Investire in Brasile: Disoccupazione al 12%

Investire in Brasile: Disoccupazione al 12%

Investire in Brasile: Disoccupazione al 12%. Interessa 12,6 milioni di brasiliani

Investire in Brasile: Il tasso di disoccupazione nel trimestre conclusosi a novembre è il più alto registrato dal 2012; nel 2016, la disoccupazione misurata dal PNAD era dell‘11,9%.

Fortunatamente, ci sono altre buone notizie riguardanti il lavoro in Brasile

lavoro brasile - investire in brasile

Investire in Brasile - RIO.

Nonostante il calo della disoccupazione registrato negli ultimi mesi, il paese, nel trimestre conclusosi a novembre, calcolava ancora 12,6 milioni di persone in cerca di lavoro, secondo l’indagine nazionale rilasciata dall’Istituto brasiliano di Geografia e Statistica (IBGE). Il risultato significa che ci sono 439.000 disoccupati in più rispetto all’anno prima, equivalente al 3,6%.

Il risultato è stato in linea con le aspettative degli analisti, i quali avevano stimato un tasso di disoccupazione oscillante tra l’11,90% e il 12,20%. Nello stesso periodo del 2016, la disoccupazione misurata dal PNAD era dell’11,9%.

Si tratta del livello più basso registrato dal quarto trimestre del 2016, quando il tasso era al 12,0%, ma è ancora il tasso più elevato per i trimestri terminati a novembre dall’inizio del 2012. La caduta del tasso di disoccupazione si è ottenuta grazie ad un aumento della popolazione occupata, ma la maggior parte dei posti di lavoro creati sono precari, ha affermato Cimar Azeredo, coordinatore del lavoro e reddito dell’IBGE.

“Questo tasso è dovuto all’aumento dell’occupazione, non alle persone che escono dal mercato del lavoro”, ha affermato Azeredo.

Investire in Brasile: Occupazione brasiliana dell'ultimo anno

Allo stesso tempo, sono stati creati 1.738 milioni di posti di lavoro nell’arco di un anno. Questo perché il numero totale di occupati è aumentato dell’1,9% tra il trimestre conclusosi a novembre 2016 e lo stesso periodo di quest’anno. Secondo Azeredo, è stata la prima volta che la popolazione occupata ha avuto un aumento significativo. Il contingente totale della popolazione occupata, 91,9 milioni di persone, è il più grande dal quarto trimestre del 2015, quando ha raggiunto 92,2 milioni di persone.

Azeredo ha tuttavia richiamato l’attenzione sul fatto che la crescita è associata a posti di lavoro segnati dall’informalità, cioè non regolari.

A novembre, il paese contava 86 mila brasiliani inattivi in meno rispetto al livello di un anno prima. Il calo della popolazione disoccupata è stato dello 0,1% rispetto al trimestre conclusosi a novembre 2016. Il livello di occupazione è stato stimato al 54,4% nel trimestre conclusosi a novembre.

Il reddito medio reale del lavoratore è stato di 2.142 R$ nel trimestre conclusosi a novembre in aumento del 2,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Investire in Brasile - Posti di Lavoro

Il mercato del lavoro nel paese ha perso 857 mila posti in un anno. Il totale dei posti di lavoro nel settore privato è diminuito del 2,5% nel trimestre in questione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Dall’altro lato, l’occupazione senza libretto nel settore privato è aumentata del 6,9%, con 718.000 impiegati in più. Il numero totale di datori di lavoro è aumentato del 5,8% rispetto al trimestre fino a novembre 2016.

Il lavoro autonomo è cresciuto del 5,0%, con 1,1 milioni di persone in più in questa condizione. La condizione di lavoratore ausiliario è aumentata del 6,7%, con un aumento di 141 mila impiegati. Il settore pubblico ha generato 142 mila posti di lavoro, un aumento dell’occupazione dell’1,2% in questa categoria.

È stato registrato un aumento di 250 mila individui nelle condizioni di lavoratore domestico, il 4,1% in più impiegato in questa funzione..

Investire in Brasile - Recap Focus Lavoro

Riassumendo, si può concludere che l’occupazione media in Brasile sia aumentata e che, pur trattandosi di condizioni non sempre definitive, rappresentano comunque un miglioramento nello stile di vita della popolazione. Come si é ricordato precedentemente, infatti, il reddito medio reale del lavoratore brasiliano è stato di 2.142 R$ (in aumento del 2,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

Per riamere sempre aggiornato sulle novitá e sull’andamento del mercato brasiliano, registrati alla nostra newsletter e seguici sui nostri canali social Facebook, Google +, Linkedin e Twitter
Investire in Brasile: il Paese Verdeoro in cerca di Manodopera Qualificata Straniera.
Your Comment

Leave a Reply Now

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.